L'impianto di Montjovet è stato ricostruito, riutilizzando il sito e parte delle opere del vecchio impianto, realizzato nei primi anni del novecento: ammodernato l’esistente sbarramento, l’opera di presa è stata ampliata come pure il canale derivatore e la vasca di carico per consentire l’aumento della portata derivata da 32 a 110 3/s.
La condotta esistente è stata riutilizzata come sfioratore complementare della vasca di carico, per garantire continuità di portata all’impianto di Hone, anche in caso di brevi disservizi dei gruppi generatori.
Per poter realizzare la nuova stazione elettrica a 220.000 Volt esterna e il nuovo fabbricato sala macchine, il piazzale è stato ampliato modificando l’alveo del fiume Dora Baltea.


Comune:
Montjovet (AO)

Quota:
384 m.slm

Entrata in esercizio:
anno 1914

Rifacimento:
anno 1966

Bacino imbrifero:
2414 km2

Asta idraulica:
fiume Dora Baltea

Opera di presa:
fiume Dora Baltea

Canale derivatore:
a pelo libero

Lunghezza:
4 km

Gruppi:
n. 2 con turbina Francis

Salto di concessione:
52 m

Portata:
110 m3/s

Potenza:
50 MW