La centrale idroelettrica di Valpelline è un impianto di importanza nazionale, inserito nel piano di riaccensione della rete elettrica 220 kV nel caso di blackout totale.
La sala macchine è caratterizzata dall’enorme vetrata verso il prato a valle, un’area solcata dai quatto canali di scarico delle turbine che si raccolgono in un unico punto con il canale dell’opera di presa sul torrente Buthier dell’impianto di Signayes, per convogliare tutta la portata verso la sottostante centrale, oppure restituire le stesse acque nell’alveo del torrente Buthier.
I trasformatori elevatori dei due gruppi generatori sono del tipo monofase, installati con le apparecchiature alta tensione nella stazione elettrica esterna.


Comune:
Valpelline (AO)

Quota:
968 m.slm

Entrata in esercizio:
anno 1958

Bacino imbrifero:
130 km2

Asta idraulica:
torrente Buthier

Opera di presa:

Canale derivatore:
in pressione

Gruppi:
n. 2 con turbine Pelton

Salto di concessione:
962 m

Portata:
16 m3/s

Potenza:
130 MW