Archivio comunicati Stampa

Data Comunicato: AOSTA 06-giugno-2013

L’energia del vento fa volare CVA: siglato un accordo con il gruppo internazionale BayWa


Il colosso tedesco con sede a Monaco vanta un fatturato di circa 10 miliardi di euro e circa 17.000 dipendenti.

L’eolico mette le ali a Compagnia Valdostana delle Acque. Grazie agli ottimi risultati ottenuto dalle recenti iniziative nel settore, in particolare con la realizzazione di un parco eolico a Saint-Denis, in compartecipazione con Ravano Green Power, ma soprattutto attraverso l’acquisizione della quota di controllo della società Piansano Energy S.r.l., titolare di un parco eolico in provincia di Viterbo, la CVA ha attirato l’attenzione di un grande gruppo industriale tedesco, la BayWa AG.

Società con sede a Monaco, fondata nel 1923 e oggi quotata in borsa, la BayWa AG vanta un fatturato di circa 10 miliardi di euro e circa 17.000 dipendenti. Attiva nei settori agricolo, energetico e dei materiali di costruzione, ha già sviluppato iniziative sul territorio italiano tramite la società controllata BayWa r.e. Italia S.r.l. ed altre società del gruppo.

Nei giorni scorsi CVA e BayWa r.e. hanno siglato un accordo per valutare alcune opportunità di investimento congiunto relative alla realizzazione e gestione di parchi eolici da realizzare in alcune regioni d’Italia, esprimendo quindi l’intento comune di voler continuare a investire nelle fonti rinnovabili.

Una conferma importante per il Gruppo CVA, per il quale in questi ultimi anni il vento è diventata la seconda fonte di energia elettrica prodotta, dopo l’acqua, che assicura una produzione idroelettrica annua di circa 2 miliardi e 900 milioni di kWh. Il parco eolico a Saint-Denis, infatti, produce circa 4 milioni di kWh all’anno, mentre quello di Piansano produce mediamente 80 milioni di kWh all’anno. In crescita anche il settore fotovoltaico, grazie alla realizzazione, nel 2010, del campo di “Quart-La Tour” e successivamente, di quelli di “Alessandria SUD” e di “Valenza Fornace”, per un totale complessivo attuale di oltre 12 MW di potenza di picco e circa 15 milioni di kWh fotovoltaici prodotti annualmente.

“Idroelettrico, fotovoltaico ed eolico sono i campi di azione che l’azienda ha declinato in questi anni su due assi principali, innovazione e investimento – spiegano i vertici di CVA – crediamo quindi che questo accordo possa aiutarci a crescere ulteriormente, perseguendo la nostra mission principale, cioè produrre energia pulita e sostenibile da fonti rinnovabili prestando particolare attenzione all’ambiente e al territori



Per ulteriori informazioni:
www.eventimostre.cvaspa.it
mail: eventi.mostre@cvaspa.it
Twitter: @CVAeventimostre