Social media policy

Il Gruppo CVA diffonde contenuti istituzionali attraverso il sito web, che è il principale depositario delle informazioni e delle comunicazioni d’interesse pubblico rivolte a utenti e stakeholder. 

Utilizziamo i social media con finalità di interesse generale per informare, comunicare, ascoltare e favorire la partecipazione, il confronto e il dialogo con gli utenti, nell’ottica della trasparenza e della condivisione. Siamo presenti sui seguenti canali social:

 
Linkedin
Facebook
Twitter
YouTube  

 

In linea con le regole di pacifica convivenza e rispetto proprie dei Social Network ci impegniamo a moderare le discussioni nei nostri spazi.

 

CONTENUTI

Attraverso i canali social pubblichiamo diverse tipologie di contenuti che riguardano comunicazioni sulle attività e i progetti in corso, comunicati stampa, iniziative ed eventi. Utilizziamo inoltre i canali social per raccogliere commenti, richieste, domande, e suggerimenti.
Per produrre i contenuti utilizziamo fotografie, infografiche, video e altri materiali multimediali di cui deteniamo i relativi diritti di licenza. Questi contenuti possono essere riprodotti liberamente, ma devono sempre essere accreditati al canale originale di riferimento.

Sfruttando le opportunità tipiche di questi servizi, condividiamo e rilanciamo occasionalmente contenuti e messaggi di pubblico interesse e utilità realizzati da soggetti terzi, previa verifica dell’attendibilità della fonte.

 

MODERAZIONE

I canali social CVA sono spazi nati per comunicare, informare e interagire.

Tutti possono esporre la propria opinione con correttezza e misura, basandosi su dati di fatto verificabili e rispettando le opinioni altrui; non saranno tollerati insulti, turpiloqui, minacce o atteggiamenti che ledano la dignità personale, i diritti delle minoranze e dei minori, i principi di libertà e uguaglianza. 

Nei nostri spazi non sarà consentito condividere commenti/contenuti che siano discriminatori o offensivi nei confronti di altri utenti, presenti o meno alla discussione, o di enti, associazioni, aziende o di chi gestisce e modera i canali social, per nessuna ragione.
La moderazione da parte dei nostri Amministratori di canale è finalizzata unicamente al contenimento di eventuali comportamenti contrari alle norme d’uso. Nello specifico, saranno rimossi tutti i post, i commenti o i materiali multimediali che:

 

  • hanno un contenuto politico/propagandistico;
  • mirano a promuovere attività commerciali e con finalità di lucro;
  • presentano un linguaggio inappropriato e/o un tono minaccioso, violento, volgare o irrispettoso;
  • presentano contenuti illeciti o di incitamento a compiere attività illecite;
  • hanno contenuti offensivi, ingannevoli, allarmistici, o in violazione di diritti di terzi;
  • divulgano dati e informazioni personali o che possono cagionare danni o ledere la reputazione a terzi;
  • presentano contenuti a carattere osceno, pornografico o pedopornografico, o tale da offendere la morale comune e la sensibilità degli utenti;
  • hanno un contenuto discriminatorio per genere, razza, etnia, lingua, credo religioso, opinioni politiche, orientamento sessuale, età, condizioni personali e sociali;
  • promuovono o sostengono attività illegali, che violano il copyright o che utilizzano in modo improprio un marchio registrato;
  • contenuti classificabili come spam.
     

Pertanto, ci riserviamo il diritto di rimuovere qualsiasi contenuto che violi il regolamento di questa social media policy o di qualsiasi legge applicabile. 
Nei casi più gravi, e in modo particolare in caso di mancato rispetto delle regole condivise, oltre a cancellare i contenuti, provvederemo ad allontanare gli utenti dai nostri spazi, segnalarli ai filtri di moderazione del social network ospitante ed eventualmente alle forze dell'ordine preposte.


PRIVACY

I dati sensibili postati in commenti o post pubblici sui social media CVA verranno rimossi. I dati condivisi dagli utenti attraverso messaggi privati spediti direttamente agli Amministratori del canale saranno trattati nel rispetto del “Codice in materia di protezione dei dati personali” (D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196) e successive modifiche e/o integrazioni anche ai sensi del Regolamento UE (GDPR) 2016/679.