L’impianto idroelettrico a serbatoio di Valpelline, oltre a essere il più grande della Valle d’Aosta, è un impianto di importanza nazionale, inserito nel piano di riaccensione della rete elettrica 220 kV in caso di blackout totale. La sua produzione annua di energia rinnovabile ammonta a 330 GWh.

L’alimentazione dell’impianto avviene tramite la diga di Place Moulin, posta ad un’altitudine di quasi 2.000 metri slm (con circa 1.000 metri di dislivello rispetto alla centrale di Valpelline).
La sala macchine della centrale è caratterizzata dall’enorme e moderna vetrata verso il prato a valle. L’area è solcata dai quattro canali di scarico delle turbine, che si congiungono in un unico punto con il canale dell’opera di presa sul torrente Buthier dell’impianto di Signayes, per convogliare tutta la portata verso la sottostante centrale oppure restituire le stesse acque nell’alveo del torrente Buthier.

I trasformatori elevatori dei due gruppi generatori sono del tipo monofase, installati con le apparecchiature in alta tensione nella stazione elettrica esterna.

Guarda la gallery completa

 

Scopri di più con il Virtual Tour

Suoni, caratteristiche e particolarità in un'esperienza interattiva a 360°: visita la sezione Virtual Tour dedicata alla centrale di Valpelline

Virtual Tour

Le caratteristiche dell'impianto

Informazioni principali

Comune: Valpelline (AO)

Entrata in esercizio: anno 1958

Asta idraulica: torrente Buthier

Opera di presa: diga Place Moulin

Altre informazioni

Quota: 968 m slm

Bacino imbrifero: 130 km2

Canale derivatore: in pressione

Gruppi: n. 2 con turbine Pelton

Altre informazioni

Salto di concessione: 962 m

Portata: 16 m3/s

Potenza: 130 MW

Mappa

Ultima modifica: 28/01/2022, 11:03:27 (GMT+2)